Viaggi

 

Ecco alcune esperienze di viaggio che Federica vuole condividere


Costa Rica 2005

"Un viaggio nell'energia potente della Natura. Un esplosione di forza, di colori, di profumi e di suoni. E' stata un'esperienza che mi ha regalato incredibili sensazioni legate soprattutto all'essere ogni giorno immersa nelle immense foreste dove qui sono le vere regine. In Costa Rica quasi tutto il territorio è parco nazionale. Qui puoi veramente staccare dalla civiltà e perderti in mezzo al verde più intenso e respirare profondamente aria pura. Magici incontri con farfalle gigantesche e azzurre, oppure animali che ricordano la preistoria: il tempo sembra essersi fermato prima dell'arrivo dell'uomo e del suo bisogno di conquista."

 

- Foto Costa Rica -

 

 


Australia 2006

"Viaggio dalla parte opposta del pianeta, in un isola incredibilmente grande e così poco popolata. Una terra magica dove hai la netta sensazione di essere osservata dall'alto, dal cielo. Strani colori, insolite rocce, luoghi di profondo silenzio dove vien naturale portare rispetto a quel poco che rimane di aborigeno. Uluru, la montagna sacra, che all'alba si colora di rosso fuoco e al tramonto sembra un astronave che atterra in un deserto incredibilmente piatto. 

E' stata una bellissima esperienza anche andare a scovare antichissime e talvolta incredibili pitture rupestri aborigene in splendidi ma aspri paesaggi. Poi mi sono "persa" nel parco Kakadu, una enigmatica regione del nord ricca di boschi, cascate, paludi e abitata da tantissimi animali tra i quali i coccodrilli: una natura che però incute rispetto data la quantità di animali pericolosi anche nel mare."

 

- Foto Australia -

 


Pow Wow 2007

"Viaggio nelle riserve dei Nativi Americani nei luoghi dove attualmente vivono e direttamente a contatto con loro. Pow wow è una manifestazione che dura diversi giorni e che raggruppa tutte le tribù native (Ceyenne, Hopi, Sioux, Navajo, Zuni....). Rappresenta l'occasione per riunirsi, per continuare i loro antichi rituali, danze e canti sacri. Indossano ancora gli abiti e i gioielli tradizionali e insegnano ai piccoli a non dimenticare mai il loro passato.

E' stata un'esperienza indimenticabile, unica che mi ha regalato emozioni meravigliose e immerso in un mondo di suoni, colori, profumi, preghiere e ricordi passati. Non dimenticherò mai la semplicità, la profondità e la fierezza dei loro occhi. Ho "calpestato" con onore la loro magica Terra e visitato le loro montagne sacre con il rispetto che si deve a un popolo antichissimo e ricco di storia. OH! MITAKUYE OYASIN - Siamo tutti fratelli."

 

- FotoPow Wow -

 

 


Cile e Patagonia 2008

"Viaggio incredibilmente intenso di emozioni. Prima la Patagonia in inverno, senza turisti, mentre nevica e con un freddo che mette alla prova. Ghiacciai, iceberg un vero e proprio trionfo dell'acqua in versione solida!! Tutte le tonalità dei celesti, totale calma e profondi silenzi.

Cile del nord, le Ande, tra le più alte vette del mondo. Deserte lagune azzurro intenso a oltre 4500 m contornate da vulcani, cieli senza fine e senza nuvole. Qui possiamo sentire solo il suono del vento e riempirsi gli occhi di colori poiché la luce è davvero potente. Salire ancora più in alto dove la terra manifesta tutta la sua forza attraverso geyser, energia pura che si respira, che si ascolta e che parla delle viscere del nostro pianeta. Piccoli paesi di indios che vivono una vita semplice a contatto con le montagne, piccole case colorate, piazze ancora piene di bambini che giocano e donne che parlano con i loro abiti caratteristici. Mi porto ancora nel cuore quelle sfumature di blu, quegli azzurri e quei celesti luminosi e davvero penetranti. grazie Cile."

 

- Foto Cile e Patagonia -

 

 

 


Yunnan 2009

"Raccontare di questo viaggio è per me assai complicato. Ricco di mille sfaccettature mi ha regalato emozioni intense sia in positivo che in negativo. Incredibili monasteri arroccati sulle cime delle montagne dove per arrivarci devi compiere un vero e proprio cammino iniziatico che ti porta sempre più in alto e dove anche la fatica ti mette a dura prova. Monasteri buddisti tibetani, cinesi, e monasteri

taoisti: è come se il tempo si fosse fermato. L'imponente monastero tibetano (secondo solo a quello di Lhasa con circa 600 monaci) domina la valle con le sue cupole d'oro e i suoi monaci dalle tuniche amaranto. Pittoreschi villaggi, etnie molto particolari dai diversi costumi (Bai, Naxi, Yi...), l'antica arte della scrittura, vegetazione rigogliosa, un mare di risaie verdi, paesaggi montani, la città vecchia di Lijiang, Shangri-la la città dell'eterna giovinezza ed altro. Difficile per me è stato invece rendermi conto di quanto sia profonda la metamorfosi cinese e di quanto invece i tibetani e le altre etnie subiscano l'imponenza della Cina e la globalizzazione di un popolo che non si fermerà neppure di fronte a Buddha e neppure di fronte a quelle che erano le loro antiche e splendide radici."

 

- Foto Yunnan -

 

 

 

"Siamo un cerchio all'interno di un cerchio... senza inizio e senza fine"

(R. Harmouris)

1 - YAMA: le cose da non fare;
2 - NIYAMA: le cose da fare;
3 - ASANA: postura o posizione;
4 -
PRANAYAMA: controllo del respiro;
5 - PRATYAHARA: ritrazione dei sensi
6 - DHARANA: concentrazione;
7 - DHYANA: meditazione;
8 - SAMADHI: contemplazione.
Gli otto principi dello Yoga

Cerchi nell'acqua
Logo Akasa

...per il benessere fisico, mentale e spirituale...



Contatti

Tel:
3471224521
Mail: info@akasayoga.it



Centro Akasa
56125 Pontedera (Pi)

Free Tibet


Libertà e Democrazia per il popolo tibetano